Contratto di Cessione

torna alla pagina dei gattini

 
Ogni gattino viene ceduto NON prima dei tre mesi di vita, già sterilizzato e con sottoscrizione di regolare contratto di cessione, riportato qui di seguito in ogni dettaglio.
 
Con la sottoscrizione del contratto, il nuovo proprietario si impegna a:

1. Far vivere questo gatto in un ambiente domestico e tutelato da un punto di vista igienico-sanitario, senza la possibilità di poter raggiungere ambienti esterni non protetti. Il gatto deve fare il richiamo del vaccino una volta all’anno.
2. Non attuare su questo gatto la pratica di de-clawing (asportazione chirurgica degli artigli);
3. Non abbandonare questo gatto; non cederlo a negozi di animali o terzi per la vendita; non affidarlo ad istituti di ricerca, laboratori di sperimentazione o enti per pratiche affini.
4. Non vendere o affidare in via definitiva questo gatto senza il consenso dell’allevatore.
5. Informare l’allevatore riguardo cambiamenti di indirizzo, recapito telefonico e e-mail.
 
Con la sottoscrizione del contratto, l’allevatore garantisce che:

1. Questo gatto proviene da allevamento regolarmente registrato ANFI.
2. Questo gatto è regolarmente iscritto ai Libri Genealogici Italiani tramite l’ANFI. L’allevatore consegnerà copia del regolare certificato di registrazione della cucciolata. Il Pedigree verrà rilasciato stando alle tempistiche burocratiche dell’associazione.
3. Questo gatto è stato allevato con cura e amore fin dalla sua nascita.
4. Questo gatto è in buona salute, è stato sverminato e regolarmente vaccinato (vaccino trivalente e primo richiamo), come certificato dal libretto sanitario.
5. Questo gatto è stato sterilizzato, come riportato sul libretto sanitario. Il periodo di convalescenza è stato gestito nella totale tranquillità e sicurezza igienico-sanitaria per l’animale. Al momento della consegna il gatto gode di buona salute.
6. Questo gatto non è portatore conosciuto di malattie genetiche o ereditarie. L’allevatore consegnerà copia dei test genetici effettuati sui genitori del gattino per le principali malattie genetiche, quali PKD e HCM. Nel caso si dovesse conclamare una malattia genetica di cui l’allevatore potesse presumibilmente essere a conoscenza (ereditarietà della malattia dai genitori o ripetizione della stessa malattia genetica in cuccioli nati dallo stesso tipo di accoppiamento), dopo aver ricevuto tutti i documenti veterinari (in caso di decesso anche l’esame autoptico) e aver accertato la propria responsabilità, l’allevatore si impegna a restituire la somma ricevuta o, d’accordo con il nuovo proprietario, a consegnare un nuovo cucciolo di pari valore.
 
Nonostante la sottoscrizione del contratto, l’allevatore non può garantire gli effettivi risultati di questo gatto, se da show, alle esposizioni feline a cui parteciperà.
 
L’allevatore e il nuovo proprietario si impegnano al rispetto dei termini del presente contratto nell’interesse primario della salute di questo gatto.

Il presente contratto NON è valido come passaggio di proprietà. L’allevatore si assume l’onere di procedere alle pratiche burocratiche relative al passaggio di proprietà, in nome e per conto del nuovo proprietario, che riceverà da ultimo il Pedigree del gattino intestato a proprio nome.
 

torna alla pagina dei gattini

Comments are closed.